seguici su Facebook seguici su Twitter canale YouTube

News / Calcio e salute
Feste di fine anno, bambini e  alcol
17.12.2013

Durante l’Avvento molti cominciano a pensare ai menu per le Feste. Dipendenze Svizzera consiglia di leggere attentamente le ricette che prevedono ingredienti alcolici, dato che i cibi che contengono alcol non sono adatti ai bambini. Inoltre, è meglio non lasciare in giro bottiglie e bicchieri mezzi pieni senza il controllo degli adulti.

 Le Feste sono alle porte. Come le candeline sull’albero di Natale, sulla tavola delle Feste non possono mancare le pietanze più prelibate. Per molti anche l’alcol è irrinunciabile. Durante le feste di fine anno, gli adulti non devono però dimenticare le loro responsabilità. „Se trovano sul tavolo le bevande alcoliche, i bambini sono tentati di provarle. Consigliamo quindi di non lasciare in giro le bottiglie e i bicchieri mezzi vuoti, per evitare che i bambini ne bevano in quantità tali da rischiare un’intossicazione alcolica“, spiega Silvia Steiner, esperta di prevenzione a Dipendenze Svizzera.

Nei bambini e negli adolescenti, l’alcol ha effetti molto più potenti che negli adulti. Di norma i bambini pesano meno e quindi l’alcol ha meno acqua corporea in cui diluirsi, cosicché la concentrazione di alcol nel sangue risulta più elevata. Inoltre, nei più giovani il fegato non è ancora completamente sviluppato e fa dunque più fatica a metabolizzare l’alcol. Se un bambino comincia a vomitare senza un motivo apparente, se sembra confuso, presenta crampi, convulsioni o brividi forti, è indispensabile consultare un medico: può infatti darsi che questi sintomi siano causati da un’ingestione involontaria di quantità eccessive di alcol.

 Un banchetto per tutti

Anche quando si cucina bisognerebbe pensare ai più giovani. Il famoso „coq au vin“ e l’arrosto di manzo con la salsa al vino rosso sono prelibatezze che non creano problemi in un adulto sano. Il fatto però è che, cuocendo, l’alcol non evapora completamente e nei cibi rimane un residuo alcolico. Inoltre, la torta al kirsch sa di kirsch e i cioccolatini al liquore sanno di liquore: il gusto è un altro fattore importante. L’alcol non è adatto ai bambini, alle persone alcoldipendenti e a quelle che per altri motivi preferiscono o devono rinunciare all’alcol. I bambini non devono abituarsi al gusto dell’alcol, e agli alcolisti è meglio non far venire voglia di bere. Comunque esistono parecchie alternative analcoliche: invece della torta al kirsch, ai piccoli (e ai grandi) golosi piacerà senz’altro una bella torta di ricotta o un’ottima crème brulée.

  

23.03.2015

I giovani fumano e bevono meno

07.07.2014

Niente alcol se fai il bagno

21.01.2014

Nuove avventure di Tina e Toni

17.12.2013

Feste di fine anno, bambini e  alcol

02.12.2013

Calciatore salvato dal defibrillatore

17.09.2013

Nuova legge sull'alcol: appello a Berna

09.09.2013

Dipendenze: pieghevoli in undici lingue

27.08.2013

Alcol, tabacco e canapa nel dialogo genitori-figli

13.05.2013

Consulenza alle famiglia sulle dipendenze

App1
ASF
Prima Lega
Lega Amatori
App2
SWISSLOS
BANCASTATO
AMAG
App3
ASSIMEDIA
ACERBIS
DNB
ARL
App4
STARBENE SUISSE
SIXTUS
CALCIOREGIONALE
© 2019 Federazione Ticinese Calcio - Tutti i diritti riservati
Tel.: +41 (0)91 857 01 31 - ftc@football.ch